Llibro delle lamentazioni


LIBRO DELLE LAMENTAZIONI

Il lamento  del profeta;
desolazioni di Gerusalemme e sua causa

1
Come mai siede solitaria la città che era
gremita di popolo? La grande fra le nazioni e divenuta come una vedova: la
principessa fra le provincie e stata sottoposta a tributo.

2
Essa piange amaramente nella notte, le sue lacrime le rigano le guance; fra tutti i suoi amanti non ha alcuno che la
consoli; tutti i suoi amici l’hanno tradita, le sono diventati nemici.

3
Giuda* è andato in cattività, gravato
da afflizioni e dura schiavitù; egli abita in mezzo alle nazioni, non trova
riposo; tutti i suoi persecutori l’hanno raggiunto tra le avversità.

4 le
strade di Sion sono in lutto, perché nessuno più viene alle feste
solenni; tutte le sue porte sono deserte, i suoi sacerdoti sospirano, le sue
vergini sono afflitte ed essa è nell’amarezza.

5 I
suoi avversari sono divenuti i dominatori, i suoi nemici prosperano, perché l’Eterno
l’ha afflitta per la moltitudini delle sue  trasgressioni; i suio bambini sono andati in
cattività davanti al nemico.

6
Dalla figlia di Sion è scomparso tutto il suo splendore; i suoi capi sono diventati
come cervi che non trovano pascolo, camminano senza forze davanti a chi li
insegue.

7 Nei
giorni della sua afflizione e del suo vagare Gerusalemme* ricorda tutti i beni
preziosi che possedeva fin dai giorni antichi. Quando il suo popolo cadeva  in mano del nemico e nessuno le veniva in
aiuto, i suoi avversari la vedevano e ridevano per la sua rovina.

8
Gerusalemme ha grandemente peccato, perciò è divenuta una cosa immonda; quelli
che l’onoravano la disprezzano, perché hanno visto la sua nudità; si essa sospira
e si volge indietro.

9 La
sua lordura era nei lembi della sua
veste, non pensava alla sua fine; perciò è caduta in modo sorprendente, senza
che nessuno la consoli.<< Guarda , o Eterno, la mia afflizione, perché il
nemico si innalza>>.

10 L’avversario
ha steso la sua mano su tutti i tuoi tesori, perché ha visto le nazioni  entrare nel tuo santuario; quelli a cui tu
avevi comandato di non entrare nella tua assemblea.

11 Tutto il tuo popolo
sospira in cerca di pane; danno le cose più preziose in cambio di cibo per
riprendere vita <<Guarda o Eterno, e considera come sono diventata
spregevole!>>.                   

Advertisements

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s