Salmo 23


Salmo 23
L’Eterno, è il pastore del salmista
Salmo di Davide
1 L’Eterno è il mio pastore nulla mi mancherà.
2 Egli mi fa giacere in pascoli di tenera erba,mi guida lungo acque riposanti.
3 Egli mi ristora l’anima, mi conduce per sentieri di giustizia, per amore del suo nome.
4 Quand’anche camminassi nella valle dell’ombra della morte,non temerei alcun male, perchè tu sei con me; il tuo bastone e la tua verga sono quelli che mi consolano.
5 Tu apparecchi la mensa in presenza dei miei nemici; tu ungi il mio capo con olio ; e la mia coppa trabocca.
6 Per certo beni e benignità mi accompagneranno tutti i giorni della mia vita;e io abiterò nella casa dell’Eterno per lunghi giorni.

Advertisements

GESU’ ERA NEL CONTEMPO DIO E UOMO


                            GESU’ ERA NEL CONTEMPO DIO E UOMO

 Gesù era un
uomo , un uomo perfetto e come tale, dormiva mangiava e talvolta era pure
stanco. Ma tutto, nelle Sue potenti opere dimostra che Egli era più che
un uomo. Chi, all’infuori di lui, avrebbe potuto fare risorgere dai morti,
camminare sulle acque, aprire gli occhi dei ciechi, moltiplicare pani e pesci,
cosi di seguito? Era nel contempo Dio ed uomo, uniti in una sola immagine.
Perciò Gesù
poteva dire a Filippo: “Chi. ha veduto me,
ha veduto il padre”(Giov.14:9).Egli non ha anche detto:”Io e il Padre
siamo uno “?(Giov.10:30).Non ha detto inoltre:”Perciò vi ho detto che se non credete che io sono (parlando del
padre), morrete nei vostri peccati”?(Giov.8:24 e 27)
.E’ veramente un
mistero meraviglioso: Gesù era Dio ed uomo nel contempo.  Non nacque come un uomo
comune, non ebbe un padre terreno. Suo padre fu lo Spirito
Santo
, Sua madre la vergine Maria
e cosi, di conseguenza:  come uomo,
mangiò e bevve; come Dio, moltiplico i pani ed i pesci. Come uomo dormi
nella barca; come Dio si alzò e calmò il vento e il mare.
Come uomo, pregò dinanzi alla tomba di Lazzaro; come Dio lo risuscitò. Come uomo,
mori; come Dio, risuscitò Se stesso (Giov.2:19).
Era Dio ed uomo, Padre e
Figlio
, Spirito e carne, tutto in una sola immagine. Quale è dunque
l’immagine di Dio?
I figliuoli d’
Israele non avevano mai visto il loro Dio. Era sempre invisibile per loro. Gesù è
l’immagine dell’ invisibile Iddio
(Col.1:15). Quando venne Gesù, l’ iddio
invisibile fu reso visibile.
Mentre Dio Si manifestava nella
carne sulla terra, Egli dimorava, quale Spirito, nel cielo. Per questa ragione Gesù poteva parlare del Padre
“che dimora in me” (Giov.14:10).e ugualmente del Padre “che è nei cieli”.