Salmo 9

SALMO 9
Ringraziamento per una grande liberazione
Al maestro del coro Sul motivo:” La morte del figlio” Salmo di Davide.
1 Io ti celebrerò, o Eterno con tutto il mio cuore, narrerò tutte le tue meraviglie.
2 Gioirò e mi rallegrerò in te; canterò le lodi al tuo nome, o Altissimo.
3 Poiché i miei nemici voltano le spalle, cadono e periscono davanti a te.
4 Tu Infatti hai sostenuto la mia rettitudine e la mia causa , ti sei assiso sul trono come giusto giudice.
5 Tu hai sgridato le nazioni, hai distrutto l’empio hai cancellato il loro nome per sempre.
6 O nemico, le desolazioni sono giunte alla fine, per sempre. E delle città che tu hai distrutto , con esse è scomparso pure il loro ricordo.
7 Ma L’Eterno rimane per sempre; egli ha stabilito il suo trono per far giudizio.
8 Egli giudicherà il mondo con giustizia , giudicherà i popoli con rettitudine. 9 L’Eterno sarà un rifugio inespugnabile per l’oppresso, un rifugio inespugnabile in tempo di distretta.
10 E quelli che conoscono il tuo nome confideranno in te, perché tu o Eterno non abbandoni quelli che ti cercano. 11 Cantate lodi All’Eterno che abita in Sion ; annunziate fra i suoi popoli le sue lodi
12 Poiché colui che domanda ragione del sangue si ricorda di loro; egli non dimentica il grido degli afflitti.
13 Abbi pietà di me, o Eterno, tu che mi fai risalire dalle porte della morte, vedi l’afflizione che soffro da parte di quelli che mi odiano.
14 Affinché possa raccontare le tue lodi alle porte della figlia di Sion, e possa festeggiare per la tua liberazione.
15 Le nazioni sono sprofondate nella fossa che avevano fatta; il loro piede è stato preso nella rete che avevano nascosta .
16 L’Eterno si è fatto conoscere per mezzo del giudizio che ha fatto; l’ empio e stato preso al laccio dell’opera delle sue stesse mani. (Sela*)
17 Gli empi scenderanno nello Sceol*; si, tutte le nazioni che dimenticano DIO,
18 poiché il bisognoso non sarà dimenticato per sempre; la speranza degli oppressi non perirà per sempre.
19 Levati, o Eterno ; non lasciare che il mortale abbia il sopravvento; siano giudicate le nazioni davanti a te.
20 O Eterno , infondi in loro spavento; fa’ che le nazioni riconoscano di essere semplicemente dei mortali. (Sela)

Leave a Reply

Please log in using one of these methods to post your comment:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s